NOSTALGIA DI ALEPPO

Ho cavalcato la disperazionetra le rovine di una cittàdistrutta Era bella Aleppoprima che l’odio fagocitassetutti i suoi fiori Ho afferrato nella corsaun ramo fiorito del mio giardino Ha continuato a fioriresul muro bianco di un ‘altra vita da gridare, da pretenderecon lo sguardo affamatoverso oriente Dopo la Seconda guerra mondiale avremmo giurato che i conflittiContinua a leggere “NOSTALGIA DI ALEPPO”

Pubblicità