Anni Trenta; sensibili artiste e coraggiose pioniere / 2

Il nostro percorso sulle tracce delle donne che hanno contribuito a cambiare la Storia degli ultimi decenni è iniziato con un breve ritratto di Amelia Earhart. La sua contemporanea Dorothea Lange è una figura di donna radicalmente diversa, ma ugualmente affascinante, protagonista anche lei degli anni Trenta. Figlia di immigrati tedeschi, Dorothea Lange nacque negliContinua a leggere “Anni Trenta; sensibili artiste e coraggiose pioniere / 2”

Pubblicità

Anni Trenta; sensibili artiste e coraggiose pioniere / 1

È difficile stabilire un ordine per raccontare la grande storia delle donne. Le figure di cui vorrei parlarvi sono state fondamentali in ambiti assolutamente diversi e i loro contributi non sono paragonabili. Talvolta si sono estrinsecati attraverso sfumature non quantificabili, soprattutto quando non riguardavano le scienze o le scoperte. Ho quindi deciso di proporvele seguendoContinua a leggere “Anni Trenta; sensibili artiste e coraggiose pioniere / 1”

“Donna, mistero senza fine bello”

Non ho mai nascosto il mio profondo interesse e amore nei confronti del femminile. Sono donna, figlia, moglie, madre, amica, collega. Attraverso i miei versi, le mie parole, le diverse voci dei miei personaggi, cerco di vivere ogni aspetto e ogni frammento di questa natura. La mia curiosità nei confronti delle diverse declinazioni del femminileContinua a leggere ““Donna, mistero senza fine bello””

FUGGIRE…

Da cosa devo continuare a fuggire? dalla mia pelle di donna, forse? dai desideri della mia anima? dai bisogni del mio corpo? da ogni pensiero e immaginazione? dal mio stesso inconscio? Sento la lingua avvinghiarsi al succoso sapore della libertà le dita trafitte da una rosa immergersi in bagni di mare gli occhi innamorati diContinua a leggere “FUGGIRE…”

Wake me up when September ends

Ormai da oltre dieci anni questa canzone è diventata un tormentone sui social. Non passa settembre senza che venga ricordato questo famigerato verso scritto da Billie Joe Armstrong nell’omonima canzone dei Green Day. Da subito la frase ispirata da un lutto personale è diventata simbolo di altri eventi dolorosi che ci hanno colpito a livelloContinua a leggere “Wake me up when September ends”

Take a little break :)

Cari amici, il mio blog va in vacanza per qualche settimana! Ho deciso di prendere una piccola pausa dalla routine quotidiana e di regalarmi un po’ di sano vagabondare. Perdersi per ritrovarsi, insomma, ed è proprio questo l’augurio che voglio fare a tutti voi lettori per il mese di agosto. È solo un mese, appenaContinua a leggere “Take a little break :)”

Emotion recollected in tranquillity

Nell’ultimo post ho parlato delle emozioni che ricavo dalla natura, dal contatto benefico con gli elementi, da questo stato di grazia che mi procura l’osservazione della bellezza, e da come questo si tramuti in cura contro i malesseri della vita quotidiana. Questo pensiero mi ha ricordato un poeta che amo molto, William Wordsworth. Fondamentale perContinua a leggere “Emotion recollected in tranquillity”

LA CASA DELL’INFANZIA

Un bambino felice sarà un adulto e un anziano sereno, in grado di gestire al meglio le proprie emozioni e i problemi della vita. Le esperienze vissute durante l’infanzia potrebbero condizionare e influenzare il corso della nostra vita futura. Se siamo stati dei bambini e degli adolescenti amati, accolti, compresi e accompagnati con intelligenza nelContinua a leggere “LA CASA DELL’INFANZIA”

L’amore che non sa di esserlo

“A quel punto dovetti arrestare il mio impeto e la mia velocità, perché mi trovai davanti a una scena d’amore a rallentatore.L’anziano signore si spingeva a fatica sulla sua sedia a rotelle mentre il suo fedele amico, con il pelo consumato dal tempo, manteneva la sua stessa andatura e non staccava mai i suoi grandiContinua a leggere “L’amore che non sa di esserlo”

Sentire il tutto

Tutto intorno a noi parlava di un silenzio a compartimenti stagni che, come il cristallo, riflette una luce scomposta in tanti colori. Silenzi come raggi di sole che si poggiano su di noi. Silenzi che sposano il cielo, il mare, le stelle. La mia idea di libertà. Silenzi che osano, che si insinuano in percorsiContinua a leggere “Sentire il tutto”